Categorie
Taoismo

2022: anno della Tigre d’acqua

Oggi inizia l’anno cinese e i festeggiamenti vengono chiamati festa della Primavera. Capodanno e inizio della Primavera vengono festeggiati insieme. Il 2022 è l’anno della tigre d’acqua. Come non soffermarci sulle “virtù” dell’acqua? Il capitolo 8 del Tao the Ching* è dedicato proprio a “La bontà dell’acqua“:

Il bene più alto è come l’acqua. La “bontà” dell’acqua consiste nel fatto che essa reca profitto ai diecimila esseri senza lottare resta nel posto (il più basso) che ogni uomo detesta.
Ecco perché è molto vicina alla Via.
Si considera

buono per abitarvi, il luogo (propizio);
Buona per il cuore, la profondità;
buona per i rapporti sociali, l’umanità;
buona per la parola, la buona fede;
buono per il governo, la buona amministrazione;
buona per il servizio, la capacità;
buono per l’azione, il saper cogliere il momento propizio.
In verità, proprio perché non si lotta si può evitare il biasimo.

Tao the Ching

L’anno che ci attende è un anno di grandi potenzialità, ma anche “rischioso”, grandi le forze in gioco dentro e fuori di noi! L’incontro con la tigre nera guardiana dell’inconscio non è scevro da rischi, ma è anche foriero di possibilità inattese.

Dovremo imparare ad “abbracciare la tigre” e “tornare alla montagna” buona pratica a tutte/i

*Nelle traduzioni edite da Adelphi e Feltrinelli

Una risposta su “2022: anno della Tigre d’acqua”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.